Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Gubbio

Invia messaggi minatori e posizione in viaggio alla ex: "Sto arrivando a rovinarti la vita". A processo per stalking

Telefonate e minacce avrebbero prodotto uno stato di ansia e paura nella donna, anche per la salute dei propri familiari

Minacce e insulti alla ex moglie e anche l’invio del percorso del navigatore fino alla casa di lei, indicando tappa per tappa e quando sarebbe arrivato per romperle le gambe. Una serie di comportamenti che sono costati ad un uomo un processo per stalking, “per aver con condotte reiterate, minacciato e molestato la sua coniuge in fase di separazione (con la quale era cessata qualsivoglia relazione affettiva) in modo da cagionare alla stessa un perdurante e grave stato d’ansia e paura e da ingenerarle un fondato timore per l’incolumità propria e dei propri familiari”.

Secondo la Procura l’uomo, difeso dall’avvocato Sabrina Sartini del foro di Ancona, avrebbe molestato la ex “sistematicamente con chiamate mute con copertura del proprio numero di utenza, cessando da tale condotta solo quando era stato informato dalla persona offesa” che aveva denunciato il fatto”.

Molestie che sarebbero proseguite tramite l’invio di “numerosissimo messaggi e tentativi di chiamata” e con l’invio di un video a contenuto pornografico, tramite una app di messaggistica, accompagnato dalla didascalia “pesciolino cattivo viene a fare un giro in moto”.

L’uomo avrebbe cagionato un grave stato di ansia nella donna anche attraverso l’invio di continui messaggi con le varie località toccate dallo stesso nel viaggio da Ancona al paese nell’Eugubino dove risiedeva la donna, “in modo da minacciare il suo arrivo nella casa abitata dalla donna e dal figlio della coppia, asserendo di essere arrivato a … ma non raggiungendo l’abitazione”. La donna, impaurita, si chiudeva in casa “azionando l’allarme anti intrusione per la notte”.

Nel corso di ulteriori telefonate, inoltre, l’uomo avrebbe minacciato “di gravi lesioni e di comportamenti dannosi per i familiari” della donna, oltre a proferire insulti e maledizioni “per tutta la vita … sarò un tarlo per tutta la vita … spera che moro perché te rovino per tutta la vita”.

Pochi minuti dopo richiamando la donna le assicurava che avrebbe impiegato tutta la sua vita per rovinare quella della ex, prendendosela anche con i parenti di lei: “io vi devasto … io vi rovino … io mi gioco le case … aspettati di tutto … io non ti ammazzo perché voglio che mio figlio abbia una mamma … ho delle carte in mano che vi rovino … io a te ti spacco le gambe”.

L’uomo è finito sotto processo con l’accusa di stalking, mentre la donna si è costituita parte civile con l’avvocato Ubaldo Minelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Invia messaggi minatori e posizione in viaggio alla ex: "Sto arrivando a rovinarti la vita". A processo per stalking

PerugiaToday è in caricamento