rotate-mobile
Cronaca Spoleto

Spoleto, il parroco sfida i razzisti: "In questa chiesa è vietato l'ingresso. Tornate a casa vostra"

Ecco il cartello appeso da don Gianfranco Formenton, parroco di Sant'Angelo in Mercole a Spoleto, per protestare contro gli episodi di razzismo di Treviso

"In questa chiesa è vietato l'ingresso ai razzisti. Tornate a casa vostra". Un cartello affisso sulla porta della chiesa che fa il giro del mondo, tanto da attirare l’attenzione delle maggiori testate nazionali. Le parole sono quelle di don Gianfranco Formenton, parroco di Sant'Angelo in Mercole a Spoleto. Don Formenton, originario del Veneto, ha messo in guardia i propri fedeli dopo gli episodi di razzismo dei giorni scorsi a Quinto di Treviso. L'intolleranza, dentro quella chiesa, non è per nulla gradita. In nessuna forma.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spoleto, il parroco sfida i razzisti: "In questa chiesa è vietato l'ingresso. Tornate a casa vostra"

PerugiaToday è in caricamento