menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tutti pazzi per la coltivazione della Marijuana: a Spina piante anche dentro "casa terremotata"

Altri due denunciati - un uomo e una donna rispettivamente di Marsciano e Todi - perchè avevano il pollice verde per la marijuana. Il fatto più curioso scoperto dai Militari a Spina: nella casa inagibile coltivazione di alcune piante

Nel corso di due distinte operazioni finalizzate al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti i Carabinieri di Todi e Marsciano hanno denunciate due persone, responsabili della coltivazione illecita di piante di canapa indiana. Il fatto più curioso arriva da Spina, centro di Marsciano ancora con le prese della ricostruzione post-sismica. Un operaio di 20 anni aveva deciso di coltivare alcune piante di marija in una sua casa completamente inagibile dopo il terremoto del 2009. A tradire il giovane sono stati i suoi continui ingressi nell'abitazione malconcia per abitarci ma ottima per la coltivazione della canapa.

Mentre i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Todi, invece, a seguito di una perquisizione presso un’abitazione di una frazione di Todi, hanno scoperto che una donna del luogo, di 39 anni, aveva coltivato e si apprestava a raccogliere i "frutti" di cinque piante di canapa indiana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento