Inseguito e braccato con lo zaino pieno di droga: escono dal carcere i "fidanzatini" dello spaccio

Ponte San Giovanni. Il giovane, arrestato con mezzo chilo di hashish nello zaino, dal carcere passa ai domiciliari. Per la fidanzata 23enne l'obbligo di dimora

Esce dal carcere la coppia di fidanzati arrestati la scorsa settimana a Ponte San Giovanni. E' quanto stabilito dal gip Carla Giangamboni, che ha disposto per il 27enne la misura degli arresti domiciliari, per la fidanzata 21enne albanese, l'obbligo di dimora. I due, gravati da problemi di tossicodipendenza, seguivano un programma al Sert, ma il 12 maggio sono finiti  in manette dopo un controllo degli agenti.

Nello zaino del giovane è stato infatti ritrovato sequestrato mezzo chilo di hashish diviso in 45 ovuli, in casa, nel corso della perquisizione, anche due bilancini di precisione, materiale per il confezionamento e altre dosi di marijuana, eroina e metadone. La polizia lo aveva notato, in atteggiamento sospetto, avvicinarsi ad uomo sceso dal furgone. Poi la fuga e il tentativo di nascondersi all'interno di un condomio. Raggiunto e bloccato dopo una breve colluttazione, è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Senato assume personale, il concorso: primo stipendio da 1.726 euro al mese

  • Umbria, tragico schianto in moto: Francesco muore nell'incidente

  • Family Day Perugia, il cattolico Fora non firma il manifesto e accusa: "Chi sta con Salvini non può dirsi cristiano"

  • Quando Bob Dylan, a Perugia, perse l’amore

  • LA VIGNETTA di Giuseppe Pellegrini. Il Frecciarossa parte seconda: l'orario infernale!

  • Tragedia nel bosco, muore cacciatore: inutili i soccorsi

Torna su
PerugiaToday è in caricamento