Cronaca

Perugia, 'blitz' della Polizia a Fontivegge e in centro: controlli, denunce e un'espulsione immediata

Servizio straordinario di controllo del territorio a Perugia da parte degli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Perugia e del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche

Sette automezzi e venti agenti sono stati impiegati dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Perugia e del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche (con l'ausilio del personale in borghese della Squadra Mobile di Perugia) per un servizio straordinario di controllo del territorio in zona Fontivegge, volto al contrasto delle fenomenologie criminali relative al consumo e spaccio di sostanze stupefacenti, reati predatori e immigrazione clandestina, durante il quadrante serale e notturno della giornata di mercoledì scorso (14 luglio). Denunciato a piede libero per minacce e oltraggio a pubblico ufficiale un 58enne senza fissa dimora e con vari precedenti di polizia, che ha reagito in maniera aggressiva ai poliziotti che - in evidente stato di alterazione - gli avevano chiesto un documento per identificarlo, inveendo e minaccioandoli "che sarebbe finita molto male per loro, a costo di ritornare in carcere". 

Sempre in Piazza Vittorio Veneto è stato poi identificato un 30enne tunisino con a carico numerosi precedenti di Polizia per reati inerenti le sostanze stupefacenti e contro il patrimonio. A seguito dei controlli poi è emersa a carico dell’uomo la misura alternativa alla detenzione dell’obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria e l'obbligo di dimora nel comune di Perugia, con permanenza notturna presso il proprio domicilio dalle 19 alle 7 notificatagli dal Tribunale di Perugia. Addosso all'uomo, nascosti in una tasca dei pantaloni e all'intero dello zaino, gli agenti hanno trovato due coltelli pieghevoli ed è così scattata la denuncia per porto abusivo di oggetti atti ad offendere, oltre che la segnalazione al Tribunale per inosservanza alle misure alternative alla detenzione in atto a proprio carico.

Controlli anche in centro e in particolare in zona Piazza Grimana, dove gli agenti hanno identificato due cittadini di origine albanese, uno di 38 e l'altro di 35 anni, entrambi con precedenti di polizia per reati inerenti le sostanze stupefacenti, conto il patrimonio e relativi l’immigrazione clandestina. A carico del secondo è risultato in atto un provvedimento di espulsione da eseguire emesso nel maggio scorso dal Prefetto di Perugia. L’approfondimento delle ricerche sul suo conto ha permesso poi di verificare che, conosciuto anche con una falsa identità (un così detto alias), viene definito come "persona pericolosa e violenta" da una nota emessa in area Schengen dalle autorità francesi, in cui si richiede "massima attenzione in caso di controllo". L'uomo è stato così accompagnato presso la frontiera marittima di Ancona al fine di rendere esecutivo il provvedimento di espulsione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, 'blitz' della Polizia a Fontivegge e in centro: controlli, denunce e un'espulsione immediata

PerugiaToday è in caricamento