Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Blitz dei Nas a Perugia, farina con escrementi di uccelli: sequestrate 7 tonnellate

Importante operazione dei Nas sul territorio nazionale e che ha avuto risvolti anche a Perugia dove sono state sequestrate 7 tonnellate di farina contaminati da escrementi di uccelli ad un'industria

Arriva la stagione estiva ed i Carabinieri dei NAS, nell’ambito di una collaudata strategia condivisa con il Ministero della Salute, ha disposto una vasta azione di controllo tesa a garantire la salubrità degli alimenti distribuiti per il consumo, con l'intervento di 38 Nuclei dislocati sul territorio nazionale che  hanno effettuato oltre 2.800 ispezioni nei confronti dell’intera filiera agroalimentare, dal settore produttivo a quelli della distribuzione e della ristorazione, rilevando irregolarità nel 37% delle strutture controllate.

Particolare rilievo hanno assunto le attività effettuate dai militari dei NAS di Perugia, che in un’industria di produzione di pane ed alimenti da forno di notevoli dimensioni ha sequestrato 7 tonnellate di farine di vario tipo, stoccate in locali non autorizzati e idonei dal punto di vista igienico – sanitario e notevolmente contaminate da deiezioni di volatili.

Nel corso dei controlli sono state accertate 1.603 violazioni alle normative nazionali e comunitarie che disciplinano l’igiene e la sicurezza degli alimenti, contestate ai 1.090 soggetti responsabili (di cui 146 denunciati all’Autorità Giudiziaria), nei cui confronti sono stati elevati verbali di violazioni amministrative per circa 1 milione e 500 mila euro.

Sull'intero territorio nazionale, l’attività svolta ha consentito di individuare e sottrarre alla distribuzione commerciale oltre 700 tonnellate di alimenti di varia natura (prodotti ittici, prodotti lattiero-caseari, carne, prodotti da forno e cereali, bibite e bevande) di ignota provenienza, in pessime condizioni igienico-sanitarie, stoccati in ambienti non adeguati, con presenza di evidenti segni di alterazione o con date di scadenza superate, per un valore di quasi 2 milioni di euro. Nei confronti di 63 strutture (depositi, ristoranti, panifici, attività di produzione e vendita di alimenti vari, etc.) sono state accertate irregolarità igienico-sanitarie e documentali talmente gravi da rendere necessaria l’adozione di provvedimenti di sequestro o chiusura immediata (per un valore che supera i 12 milioni di euro).

Guarda il video.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz dei Nas a Perugia, farina con escrementi di uccelli: sequestrate 7 tonnellate

PerugiaToday è in caricamento