menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Preleva allo sportello con il bancomat, ma la carta non è sua: 32enne nei guai per ricettazione

L'uomo è stato rinviato a giudizio questa mattina e per lui si aprirà un processo

Ricettazione. Con quest'accusa un 32enne di origine tunisina è stato rinviato a giudizio questa mattina dal gup del tribunale di Perugia. L'imputato, difeso dall'avvocato Barbara Romoli, avrebbe prima ricevuto da un complice la carta bancomat precedentemente denunciata dal legittimo titolare, per poi prelevare denaro contante dagli sportelli bancari. I fatti contestati all'imputato risalgono all'aprile scorso: a Perugia avrebbe tentato un primo prelievo del valore di 200 euro, poi nel corso della stessa giornata, avrebbe prima tentato un prelievo di 250 euro e infine di 50 euro. Tentativi, questi, non andati in porto per il blocco della carta bancomat. Grazie anche alle immagini  estrapolate dall'impianto di videosorveglianza della banca, le forze dell'ordine sono riuscite ad incastrare il presunto responsabile, che oltre alla denuncia per ricettazione e all'indebito utilizzo della carta bancomat, ora subirà il processo che si aprirà nel luglio del 2020. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento