Se ne frega delle regole e va a pesca di frodo: beccato, maxi multa di 800 euro

Gli agenti della provinciale hanno proceduto al sequestro delle attrezzature da pesca ed elevato al pescatore di frodo una multa di 800 euro

Individuato e denunciato dalla Polizia Provinciale del comprensorio della Valnerina mentre - sprovvisto di licenza e in periodo di divieto assoluto - stava pescando lungo il fiume Vigi nel territorio del Comune di Sellano. Gli agenti della provinciale hanno proceduto al sequestro delle attrezzature da pesca ed elevato al pescatore di frodo una multa di 800 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In previsione dell'apertura della pesca alla trota prevista per la fine di febbraio la Polizia provinciale sta intensificando le operazioni di controllo in tutto il territorio di competenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Coronavirus in Umbria, il bollettino del 18 maggio: nessun nuovo caso, aumentano ancora i guariti

  • Coronavirus in Umbria, la mappa del contagio al 19 maggio: tutti i dati comune per comune

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Continua la campagna anti-Umbria sui contagi, ma il bollettino smentisce tutti: zero contagiati anche oggi, zero morti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento