menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

INVIATO CITTADINO Quegli ebrei suicidi in piazza Piccinino: "Almeno una lapide"

Nella città del Grifo accadde anche (fatto praticamente unico in Italia) la liberazione di molti ebrei da parte di forze partigiane e di privati cittadini

Scrive l’amico Alberto Stella, ex dirigente del liceo Alessi e studioso capitiniano: “Vedo il tuo articolo sulla memoria del maestro Franco Venanti, relativo alla persecuzione antiebraica a Perugia. Concordo: almeno una lapide”.Il riferimento è al servizio su Perugia Today in cui riferimmo del suicidio di un ebreo che si lanciò da un terrazzino di una soffitta in via del Sole, dove era stato per mesi nascosto per sfuggire alle persecuzioni. Si sfracellò a terra nella sottostante Piazza Piccinino. I giornali di regime tacquero per opportunismo.

Aggiunge Stella: “Ho abitato a Porta Sole dal 1953 al 1975 e nella nostra memoria di ragazzi c'era un confuso richiamo ad un fatto tragico. Ho poi trovato la storia (solo un accenno) in Leopoldo Boscherini “La persecuzione degli ebrei a Perugia”, p.161”. In quel libro, fondato anche sulle memorie finora inedite di Armando Rocchi, che fu Capo fascista della Provincia, e sulle testimonianze di molte vittime della repressione, si ricorda che a Perugia si verificarono forme singolari di protezione degli ebrei. Nella città del Grifo accadde anche (fatto praticamente unico in Italia) la liberazione di molti ebrei da parte di forze partigiane e di privati cittadini.

Racconta Alberto Stella: “In un altro testo sta scritto che Ada Alfonsi, ebrea, decide con il marito, ingegnere in Provincia, di fuggire. Per non dare nell'occhio, parte prima il marito. La moglie non regge e si butta dal terrazzino del suo appartamento di piazza Biordo Michelotti 5 che dà su piazza Piccinino. Era il 14 dicembre 1943.C'è anche una nota di allora della Questura. Due morti nella stessa piazza”. Sembrano maturi i tempi per apporre almeno una lapide su un punto di piazza Piccinino dove fu  versato sangue di individui innocenti e ingiustamente perseguitati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento