rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Perugia, vende cosmetici scaduti o senza etichette: commerciante condannato

Vende prodotti cosmetici scaduti, senza etichette o illeggibili e arriva la condanna per frode in commercio.

Il commerciante, della provincia di Perugia, è finito davanti al giudice per frode in commercio e tentata truffa “perché [...] esponeva per la vendita nell'esercizio [...] prodotti cosmetici recanti sulle confezioni le date di scadenza già esaurite ma abrase, cancellate ed occultate”.

Secondo la Procura il “tentativo di frode in commercio” si sarebbe consumato “in quanto la cancellazione delle date di scadenze dei cosmetici rendeva impossibile un controllo, sulla effettiva scadenza”.

Per la difesa dell’imputato, invece, “l’assenza della data di scadenza non riguarda una diversità qualitativa dei prodotti, con un inganno dei consumatori”, ma solo una violazione amministrativa “degli obblighi di etichettatura”, chiedendo, comunque, un giudizio che tenesse conto della particolare tenuità del fatto.

In primo grado e in Corte d’appello è arrivata la condanna a 500 euro di multa, in quanto i giudici hanno ritenuto che “integra il tentativo di frode in commercio, perché idonea e diretta in modo non equivoco alla vendita della merce ai potenziali acquirenti, la condotta dell'esercente che esponga sui banchi o comunque offra, al pubblico, prodotti scaduti, sulle cui confezioni sia stata alterata o sostituita l'originale indicazione del termine minimo di conservazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia, vende cosmetici scaduti o senza etichette: commerciante condannato

PerugiaToday è in caricamento