menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intossicati dal monossido di carbonio, salvati dai medici dell'ospedale di Perugia

Sono stazionarie le condizioni dei quattro uomini ricoverati in ospedale per una intossicazione di monossido di carbonio dovuta ad un braciere utilizzato per riscaldarsi dal freddo nella loro abitazione di Colombella

Sono stazionarie le condizioni dei quattro uomini, originari del Marocco, ricoverati in ospedale a Perugia per una intossicazione di monossido di carbonio dovuta ad un braciere utilizzato per riscaldarsi dal freddo nella loro abitazione di Colombella. I controlli effettuati dai medici, anche nelle ore successive al ricovero, hanno scongiurato il ricorso alla terapia nella camera iperbarica.


Fortunatamente, spiegano dal Santa Maria della Misericordia di Perugia, i valori di carbossiemoglobina  risultati  al di sotto, seppure di poco, dei parametri che richiedono un trattamento di “ pulizia” dei polmoni. Due dei pazienti si trovano ricoverati nella struttura complessa di Medicina del Lavoro, gli altri due presso la struttura di Pneumologia. I sanitari, con il professor Giacomo Muzi in testa, lanciano un ulteriore appello ai cittadini di usare la massima attenzione nell’uso di bracieri, stufe di  carente manutenzione e  impianti di riscaldamento senza  il  necessario collaudo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento