Follia a Perugia, minaccia un parente con una roncola: "Il capannone è mio"

Denunciato 55enne di Colombella, gli agenti gli hanno ritirato l’intera collezione di 12 fucili e la licenza di caccia

Esplode la lite e minaccia un suo parente con una roncola. Momenti di panico vero a Perugia, tanto che la polizia, nella mattinata di lunedì 28 settembre, è dovuta correre a Colombella per porre fine alla situazione prima che degenerasse. La tensione tra i due va avanti da anni, spiegano dalla Questura, e si è originata “da un annoso contenzioso tra due gruppi familiari sull’utilizzo di un capannone industriale, su cui i rispettivi avvocati hanno da tempo avviato un procedimento civile presso il Tribunale di Perugia”.

Stavolta la vittima, mentre scaricava del materiale nel capannone, è stato affrontato dall’aggressore, suo parente, che, con una roncola in mano, gli intimava di andare immediatamente via. E non sentiva ragioni, nemmeno dopo aver saputo che era stato suo fratello ad autorizzarlo per l’uso temporaneo del capannone.

Nell’auto dell’aggressore gli agenti hanno trovato una roncola, quella utilizzata poco prima, che è stata subito sequestrata. L’uomo, un 55enne del posto, è stato denunciato per porto abusivo di atti ad offendere e minacce gravi. Per lui i guai della mattinata non sono finiti con la roncola: gli agenti, cautelativamente, gli hanno ritirato l’intera collezione di 12 fucili e la licenza di caccia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Regione conferma un caso sospetto in Umbria, una persona in isolamento

  • Bollettino medico Coronavirus: "Nessun contagio in Umbria ad oggi". Si decide su scuole ed eventi

  • Coronavirus, due tamponi positivi in Umbria. La Regione: "Casi d'importazione, non rinconducibili a focolai locali"

  • Coronavirus, caso sospetto donna ricoverata in isolamento a Perugia: i risultati del primo test

  • Coronavirus, sospetto contagio in Umbria: donna in isolamento all'Ospedale di Perugia, i risultati tra 24 ore

  • Coronavirus, l'Asl di Lodi segnala la presenza di una donna a rischio in Altotevere: "Non ha sintomi, ed ha lasciato l'Umbria"

Torna su
PerugiaToday è in caricamento