menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Percorso pedonale in città

Percorso pedonale in città

Centova, una recinzione privata blocca il percorso pedonale: "Qui i pedoni rischiano la vita ma il sindaco tace"

Sergio De Vincenzi, Consigliere del Gruppo Misto e in maggioranza, torna a tuonare contro il sindaco Romizi: "Da tempo abbiamo segnalato questo rischio ma la Giunta non pare intenzionata a fare nulla per mettere le cose a posto"

Un percorso pedonale che ad un certo punto si interrompe a causa della recinzione di una abitazione privata e per aggirare l'ostacolo è necessario passare sulla carreggiata in uno dei tratti a maggior scorrimento di auto: ovvero il tratto della strada Pievaiola da Centova a viale di San Sisto. Un percorso pedonale che viene utilizzato anche di note dai clienti della multisala Borgo Novo. Tutto questo a discapito della sicurezza delle persone. Il problema è stato portato in consiglio comunale dall'assessore al Misto, Sergio De Vincenzi, ma che ad oggi non ha ricevuto risposte. 

“E’ inammissibile che, transitando a piedi nel tratto della Strada Pievaiola da Centova a Viale San Sisto, i pedoni rischino costantemente di essere investiti per l'inerzia del Comune di Perugia” ha tuonato il consigliere comunale "Mi riferisco alla strada che collega la rotatoria di Viale Centova a Viale San Sisto, dove si snoda un percorso pedonale che all’altezza di una curva viene interrotto dalla recinzione di un’abitazione privata al civico 102. Un ostacolo che i pedoni sono costretti ad aggirare passando sulla carreggiata e dove molti giovani, di ritorno dal Borgo Novo, anche di notte, attraversano rischiando di essere investiti dalle auto. Con l'aggravante che il tratto è anche scarsamente illuminato".

“Non sappiamo - ha concluso De Vincenzi - se le precedenti Amministrazioni abbiano concesso ai proprietari dell’abitazione di occupare lo spazio fra l'edificio ed il guardrail, compiendo così un grave atto che oggi si traduce in un grande rischio. La cosa intollerabile, però, è che quella attuale non pare intenzionata a fare nulla per mettere le cose a posto. Viene da chiedersi se, per mettere in sicurezza i pedoni, i responsabili dell’Edilizia Privata o dei Lavori Pubblici stiano aspettando una tragedia della quale saranno evidentemente i principali responsabili”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento