menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Operazione dell'Antimafia, scattano i sequestri anche in Umbria per un 53enne

La Dia di Bologna ha eseguito il provvedimento di sequestro per oltre un milione di euro nei confronti di un 53enne già arrestato nel 2002 dai Ros di Perugia nell'ambito dell'operazione "Black Eagles"

Anche in Umbria sono scattati i sigilli per alcune proprietà riconducibili a un 53 anni, orginario del Napoletano ma domiciliato a Fontevivo,  Parma. E' stata la Direzione investigativa antimafia di Bologna, insieme ai carabinieri di Parma ad eseguire il provvedimento di sequestro del Tribunale di Bologna emesso a carico del 53enne, già coinvolto in alcuni procedimenti penali tra cui l'operazione del 2002, ribattezzata Black Eagles. Per lui scattò l'arresto da parte dei Ros di Perugia con l'accusa di aver riciclato i soldi del traffico di droga per conto della 'ndrina Facchineri di Cittanova, a Reggio Calabria. 

I sequestri eseguiti anche in Umbria, riguardano in particolare 15 immobili (tra terreni e fabbricati) dislocati tra la nostra Regione, l'Emilia Romagna e la Campania. Alcune società di capitali, autovetture e diversi rapporti bancari per un valore totale stimato in un milione e mezzo di euro. L'operazione prende le mosse da una attività investigativa finalizzata a verificare illeciti capitali. Gli uomini della Sezione Operativa di Bologna hanno così scoperto una sproporzione fra i redditi dichiarati e i beni nella disponibilità del 53enne e del suo nucleo familiare durante il periodo che lo ha visto coinvolto in alcuni procedimenti penali, tra cui reati contro il patrimonio, contro la persona e fiscali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, bonus di 2400 euro: ecco a chi spetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento