rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Tenta di soffocare la moglie con un cuscino e minaccia di sfregiarla con l'acido

Marito e padre violento condannato a 3 anni e 6 mesi di reclusione per minacce, maltrattamenti e violenze in famiglia

Tre anni e mezzo di reclusione e 5mila euro di provvisionale per maltrattamenti in famiglia ai danni della moglie, con l’aggravante di aver fatto assistere le due figlie a svariati episodi di violenza fisica e psicologica.

È la sentenza emessa dal giudice del Tribunale di Perugia nei confronti di un 46enne moldavo che per anni ha fatto vivere nel terrore la moglie, picchiandola anche quando allattava e minacciando di sfregiarla con l’acido se l’avesse lasciato. L’uomo, difeso dall’avvocato Donatella Panzarola, era stato arrestato dopo l’ultima violenza e gli era anche stato imposto il divieto di avvicinamento all’abitazione e ai luoghi abitualmente frequentati dalla moglie e dalle due figlie minori.

Secondo l’accusa l'uomo avrebbe costretto la moglie, costituitasi parte civile tramite l’avvocato Sara Pasquino, a subire continue sopraffazioni, insulti e offese, ma anche minacce e aggressioni fisiche. La donna sarebbe stata picchiata anche durante la prima gravidanza e l’allattamento e più volte malmenata in presenza delle bambine. Una volta il marito, rientrato in casa in tarda sera completamente ubriaco, avrebbe persino tentato di soffocarla con un cuscino mentre stava dormendo.

Una convivenza iniziata con un episodio di violenza, con l’uomo che aveva preso la donna per i capelli, trascinandola per casa, durata 18 anni e ogni volta che la donna avrebbe tentato di lasciare la casa, l’uomo avrebbe fatto ricorso alle minacce di morte o di sfregiarla con l’acido.

Nel capo d’imputazione erano compresi anche episodi di violenza nei confronti delle figlie piccole, con calci e schiaffi.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di soffocare la moglie con un cuscino e minaccia di sfregiarla con l'acido

PerugiaToday è in caricamento