Testimonianza choc al processo per stalking: "Mi ha minacciato per ritirare le accuse". A giudizio anche per estorsione

Doppia accusa e processo per un uomo accusato di aver perseguitato la ex che lo aveva lasciato e poi averla minacciata di morte, insieme con la figlia: "Ritira tutto o finisce male"

Tenta un’estorsione nei confronti della ex mentre lo stanno processando per stalking a danno della donna. Un vero e proprio record di “cattiveria” quello messo a segno da un uomo, difeso dall’avvocato Claudio Rotunno, rinviato a giudizio per l’estersione (il processo per stalking è già iniziato). La vittima si è costituita parte civile tramite l’avvocato Massimo Brazzi.

Lei aveva deciso di lasciare quel fidanzato geloso e manesco. Lui aveva deciso di renderle la vita impossibile, fino a fermare la madre di lei per strada e dirle: “Se incontro tua figlia per strada la rendo storpia, le faccio passare la vita sulla sedia a rotelle”.

Poi aveva iniziato a telefonare in continuazione e mandare centinaia di sms o messaggi whatsapp, chiedendo alla donna di tornare insieme o per avere rapporti sessuali. Era sempre appostato sotto casa o davanti al luogo di lavoro. In alcuni casi l’aveva anche inseguita dall’uscio di casa o dall’ufficio fino all’auto, tempestando di colpi il finestrino una volta che la donna era riuscita a rinchiudersi all’interno dell’abitacolo.

La donna non era più libera, né sicura, di uscire di casa per andare al lavoro, a fare la spesa o uscire con le amiche. Da qui la decisione di denunciare. Nel corso dell’udienza preliminare, dove l’uomo doveva rispondere dell’accusa di stalking, minacce e molestie, il giudice aveva voluto sentire la donna e dal suo racconto, titubante, aveva capito che c’era qualcosa di più. Per questo aveva rimesso gli atti al pubblico ministero per indagare.

Ed era emerso che l’uomo aveva minacciato di morte la donna e la figlia minore per far ritirare tutte le accuse. E così è finito di nuovo davanti al gup per rispondere anche dell’accusa di estorsione e minacce. Con annesso rinvio a giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In forma dopo i 40/50 anni, ecco la dieta giusta

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 25 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 26 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 23 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 24 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 27 novembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
PerugiaToday è in caricamento