rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Umbria, il “ladro di libri” si dichiara colpevole

Filippo Bernardini, 30enne di Amelia, si è dichiarato colpevole di “furto di manoscritti” e “furto d’identità” davanti ai giudici di New York. Avrebbe rubato circa mille opere inedite, sentenza attesa per il prossimo 5 aprile

“A partire almeno dall’agosto 2016 e proseguendo fino al suo arresto nel gennaio 2022, Bernardini, che risiedeva a Londra e lavorava nell’industria editoriale, ha impersonato agenti, editori e altre persone coinvolte nell’editoria per ottenere in modo fraudolento manoscritti prima della pubblicazione”. In questo modo, il 30enne amerino sarebbe riuscito ad ottenere “più di mille manoscritti”. Per questo ora rischia una condanna fino a 20 anni di carcere.

Nuovo capitolo della saga del “ladro di libri”, l’amerino Filippo Bernardini, arrestato dall’Fbi il 5 gennaio di un anno fa e che si è dichiarato colpevole di “furto plueinnale di manoscritti” e “furto d’identità”.

Il caso è stato ricostruito da Damian Williams, procuratore degli Stati Uniti per il distretto meridionale di New York davanti al magistrato statunitense Sarah Netburn.

“Nel realizzare questo schema – ha spiegato Williams alla corte - Bernardini ha creato account di posta elettronica falsi, progettati per impersonare persone reali impiegate nell’industria editoriale, comprese agenzie, case editrici, scout letterari e altri. Bernardini (che all'epoca dei fatti lavorava a Londra per la casa editrice Simon & Shuster, ndr) ha creato questi account registrando più di 160 domini Internet che sono stati creati” con “piccoli errori tipografici che sarebbero stati difficili da identificare per il destinatario durante una rapida revisione. Nel corso di questo schema, Bernardini ha impersonato centinaia di persone (…) per ottenere in modo fraudolento copie elettroniche di manoscritti a cui non aveva diritto. Bernardini ha ottenuto con la frode più di mille manoscritti”.

La sentenza è attesa ora per il prossimo 5 aprile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, il “ladro di libri” si dichiara colpevole

PerugiaToday è in caricamento