Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Castiglione del Lago

Incidente aereo sulle Alpi Svizzere, recuperato il corpo del pilota Massimo Giua

Al momento dell'incidente il pilota castiglionese era diretto all’aeroporto del Molin Bianco di Arezzo

Il corpo di Massimo Giua, il pilota di 63anni residente a Castiglione del Lago, è stato trovato. La conferma, scrive ArezzoNotizie, è arrivata dalle autorità impegnate nelle operazioni di ricerca avviate subito dopo il terribile incidente che lo ha portato alla morte lo scorso mercoledì. I soccorritori, secondo quanto appreso in queste ultime ore, sarebbero riusciti a raggiungere il luogo dello schianto calandosi con dei verricelli da un elicottero. In questo modo, alle 14 del 2 aprile, hanno potuto recuperare il corpo del pilota disperso dal 30 marzo.

Giua è morto mentre si trovava alla guida del Cessna 208 Caravan, aereo precipitato sulle Prealpi orientali svizzere a causa forse di problematiche dovute alle cattive condizioni meteo di quel momento. Una problematica, quella legata alla presenza di neve e nebbia, che ha ritardato anche la macchina dei soccorsi. A causa delle condizioni climatiche particolarmente avverse, l’elicottero utilizzato dalla squadra di soccorso alpino è stato approntato soltanto nel pomeriggio del 2 aprile.

Al momento dell'incidente il pilota castiglionese era diretto all’aeroporto del Molin Bianco di Arezzo. Massimo Giua era membro dell’Aeroclub Etruria e specializzato nel lancio di paracadutisti. Il Caravan 208 era partito da Siegen (Germania) con rotta per l’aeroporto di Arezzo, ma è precipitato sulle Alpi Svizzere nella giornata di mercoledì. Sarebbe dovuto rientrare quello stesso giorno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente aereo sulle Alpi Svizzere, recuperato il corpo del pilota Massimo Giua
PerugiaToday è in caricamento