Cronaca

Gualdo Tadino, una Festa dell'Ascensione blindata: tra coprifuoco e nuova ordinanza, i divieti

Il sindaco Massimiliano Presciutti ha emanato una nuova ordinanza che sarà in vigore dal 15 al 16 maggio prossimo

Niente tende, pic-nic o tavolate sui prati della montagna a Gualdo Tadino per la Festa dell'ascensione, uno degli appuntamenti più sentiti dai gualdesi. Il rischio assembramenti è troppo alto e il sindaco Presciutti, a scopo precauzionale, ha emesso una nuova ordinanza restrittiva anti-contagio. Limitazione anche per coloro che hanno prenotato i rifugi e vogliono passarci l'intera giornata.

Ecco le regole in vigore dal 15 al 16 maggio.  A Valsorda, San Guido e Serrasanta è divieto: accampamenti, sia con tende che con veicoli debitamente attrezzati; ritrovi per la consumazione sui prati di cibi e bevande, spettacoli musicali o di intrattenimento; accendere fuochi destinati principalmente alla cottura di cibi. Va ricordato che vige ancora il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino. Nei rifugi: la somministrazione deve avvenire all’aperto; la somministrazione di cibi e bevande dovrà rispettare le regole individuate perl’attività di ristorazione: quattro persone massimo per tavolo salvo familiari conviventi.

Insomma ai gualdesi sarà concesso il 15 e il 16 maggio di recarsi in montagna per fettuare passeggiate ed escursioni. Banditi i ritrovi tra amici e le tavolate della tradizione,

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gualdo Tadino, una Festa dell'Ascensione blindata: tra coprifuoco e nuova ordinanza, i divieti

PerugiaToday è in caricamento