rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Centro Storico / Corso Pietro Vannucci

Giardini Carducci, fontanella distrutta per la seconda volta: "Per noi perugini è un simbolo"

La reazione del restauratore Andrea Gobbi che tanto si è impegnato in quel lavoro di ripristino, reintegro e recupero della fontanella ai Giardini Carducci

La reazione, in tempo reale, del restauratore Andrea Gobbi che tanto si è impegnato in quel lavoro di ripristino, reintegro e recupero della fontanella ai Giardini Carducci: “Non ho parole. Mi cadono le braccia. Non ci posso credere. I suoni che stai sentendo sono quelli di decine di messaggi che mi giungono da parte di amici perugini, uno dietro l’altro. L’hanno letto su PerugiaToday e mi informano, sapendo quanto tenessi a quell’intervento che non è stato fatto solo con le mani e col cervello, ma anche col cuore”. 

Giardini Carducci, la storia di ripete: fontanella ancora distrutta

La rabbia e la frustrazione dominano le reazioni di Andrea che si morde le labbra per non dire fino in fondo il proprio sdegno. “Come sai, sono affezionato a tutti gli oggetti sui quali metto le mani. E, dunque, anche alla fontanella. In special modo, perché per noi perugini è un simbolo identitario”. Che fare? “Occorre certamente rivedere la viabilità e poi, che so, pensare a una protezione, un recinto, una difesa. Altrimenti, resterà un assillo costante”. 

Perugia, fontanella dei giardini Carducci distrutta per la seconda volta

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giardini Carducci, fontanella distrutta per la seconda volta: "Per noi perugini è un simbolo"

PerugiaToday è in caricamento