menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polemica su locandina Gay Pride Village, Luxuria: "Ci vuole fantasia per dire che si tratta di una Madonna"

Vladimir Luxuria ha detto la sua sui commenti de post di Fb vergato dal consigliere regionale Marco Squarta di Fratelli d'Italia

Il caso della Madonna-Drag queen inserita nella locandina del Pride Village di Perugia -  che ha scatenato una bufera mediatica con tanto di richiesta del comune di ritirare la locandina (in caso contrario addio patrocinio?) - ha attirato l'attenzione anche di Vladimir Luxuria che ha detto la sua sui commenti de post di Fb vergato dal consigliere regionale Marco Squarta di Fratelli d'Italia. Scrive Luxuria:  "ho visto e rivisto l'immagine e ce ne vuole di fantasia per vedere in quella drag-queen la rappresentazione della Madonna". Un'affermazione a cui rispondono in molti indignati: "Certamente abbiamo punti di vista differenti. Se lei ci vede una drag, io continuo a vederci l'immagine della Madonna con il sacro cuore. Un'iconografia che non necessita di interpretazioni o spiegazioni".

Luxuria però si fida dell'interpretazione data dagli organizzatori invitando tutti a credere nelle "buone intenzioni" degli organizzatori di Omphalos. "Se avessero voluto fare qualcosa di provocatorio da un punto di vista religioso avrebbero potuto farlo in maniera esplicita, io vedo una drag vestita di bianco (non di rosso e blu), non c'è un'aureola ma un cuore, se precisano che non era quella l'intenzione io penso tu debba credere loro. Guarda non ti nascondo che in passato anche io avevo atteggiamenti più provocatori, oggi credo ci siano nuove istanze, nuovi linguaggi e anche un atteggiamento meno ostile verso di noi da parte di Papa Francesco..., poi se a te ti fa comodo usare strumentalmente la foto per altri motivi non ho più argomenti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento