Delirio sul bus per Piccione: pugni in faccia e calci all'autista dai bulletti minorenni

In ospedale è finito un autista di 45 anni di Perugia che è stato massacrato da due fratelli minorenni che non volevano pagare il biglietto

Un brutto episodio di violenza, quello avvenuto ieri a Fontivegge poco dopo le 21 di sera. All’interno dell’autobus di linea diretto a Piccione, è salito un giovane ed ha avvicinato la tessera dell’abbonamento al lettore automatico. L’autista – un perugino di 45 anni – ha notato però che il lettore non aveva emesso la segnalazione acustica per indicare che la transazione era andata a buon fine, ed ha chiesto al ragazzo di convalidare nuovamente il titolo del viaggio.

Ma a questa richiesta il giovane, un ragazzo marocchino di 17 anni, ha reagito con pesanti insulti e un pugno in faccia all’autista, facendolo cadere addosso agli altri passeggeri del bus. Sceso dal mezzo per allertare il 113, il perugino è stato offeso e picchiato anche dal fratello del giovane, giunto in suo aiuto. Immediato l’intervento dei colleghi dell’uomo per evitare altre conseguenze, ma poco prima che la polizia arrivasse, i due fratelli minorenni si sono dati alla fuga.

Da lì sono scattate subite le ricerche a caccia degli aggressori, rintracciati all’interno di un altro autobus su segnalazione dell’autista, che aveva riscontrato corrispondenze con le descrizioni fornite,  supportate anche dalle immagini della videosorveglianza urbana che avevano immortalato la scena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La pattuglia della volante, dopo essere riuscita a localizzare l’autobus segnalato a Ramazzano, ha fermato e controllato i due minori; accompagnati in Questura sono stati denunciati a piede libero per lesioni e resistenza ad incaricato di pubblico servizio, il più grande dei due aveva inoltre precedenti di polizia.  Avvisati i familiari, entrambi sono stati riaffidati al padre. Per l’autista, fortunatamente, contusioni diagnosticate con solo qualche giorno di prognosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Perugia-Ancona, incidente tra auto e camion: muore 30enne

  • Fiera dei Morti, il Comune di Perugia pubblica l'avviso per gli operatori

  • Umbria, incidente lungo la E45: muore motociclista, strada chiusa al traffico

  • Massacra la madre a furia di pugni e calci, cerca di bruciarla viva e poi scappa: catturato

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento