menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uno è stato espulso ma passeggia per Fontivegge, l'altro ha un coltello: arrestato

Ancora controlli serrati della polizia a Fontivegge. La “zona calda” di Perugia viene tenuta sotto osservazione dagli uomini della Questura

Ancora controlli serrati della polizia a Fontivegge. La “zona calda” di Perugia viene tenuta sotto osservazione dagli uomini della Questura. E dopo le quattro retate in piazza del Bacio, nel pomeriggio di sabato gli agenti hanno arrestato un trentenne cittadino tunisino rientrato a Perugia dopo essere stato espulso. L'uomo è stato rintracciato in piazza Vittorio Veneto insieme a un connazionale.

E i controlli portano tutto alla luce. “A carico dell’uomo risultava – spiega la Questura - essere già stata eseguita l’espulsione dal territorio dello stato Italiano per la durata di 5 anni su provvedimento del Prefetto di Perugia del 2015”.

L’uomo, cui veniva contestato il reato di reingresso illegale nello Stato, è stato arrestato e trattenuto nelle camere di sicurezza della Questura in attesa del rito direttissimo. E non è finita qui. Il connazionale trovato insieme all'arrestato, un tunisino del 69, aveva con sé un coltello. Per lui è scattata la denuncia per porto di armi ed oggetti atti ad offendere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, Assisi in lutto: è morto Mauro Venarucci

Attualità

Coronavirus in Umbria, vaccini anche in farmacia: c'è l'accordo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento