Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Umbria, “Non lascio un Rolex da 15mila euro a casa”: si inventa il funerale di una cugina per coprire la truffa

In realtà lo aveva comprato con un assegno falso: denunciato

Ha inscenato il presunto funerale di una cugina per coprire l’acquisto tramite assegno falso di un Rolex dal valore di 15mila euro. Un 35enne di origini campane è stato scoperto dalla polizia di Orvieto dopo un controllo effettuato lungo l’A1 e denunciato per truffa. Durante il controllo, gli agenti hanno trovato nelle tasche dell’uomo un Rolex da quasi 15mila euro. 

Il 35enne, allora, ha raccontato ai poliziotti di averlo portato in macchina per non lasciarlo nell’abitazione durante il tragitto nella periferia milanese per partecipare al funerale di una cugina deceduta all’età di 39 anni. Insospettiti dalla grandezza del cinturino, non appropriato alle dimensioni del polso dell’uomo, gli agenti hanno effettuato ulteriori accertamenti scoprendo che, in realtà, non era stato registrato alcun decesso di giovani donne. 

L’uomo, infatti, aveva acquistato il bene in provincia di Vicenza da un ignaro venditore a cui aveva pagato l’oggetto, del costo di quasi 15mila euro, consegnandogli un assegno falsificato. Inoltre, con particolare scaltrezza, il 35enne aveva anche creato una falsa pagina web, riportante i dati della filiale bancaria di emissione del titolo, pagina che il venditore aveva contattato per sincerarsi della copertura dell’assegno avuto, ricevendo garanzia circa la bontà dello stesso e la regolarità del pagamento del bene ceduto. È scattata così la denuncia per truffa al 35enne con sequestro del Rolex. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umbria, “Non lascio un Rolex da 15mila euro a casa”: si inventa il funerale di una cugina per coprire la truffa
PerugiaToday è in caricamento