Cronaca

Come ottenere un permesso di soggiorno senza lavorare: falso contratto con l'azienda, ma il "gioco" viene scoperto

Tre imputati rinviati a giudizio per un falso rapporto di lavoro volto a far ottenere al cittadino straniero il rinnovo del permesso di soggiorno

Un contratto di lavoro per poter ottenere un permesso di soggiorno, ma con l'inganno. E' la vicenda che vede coinvolti tre imputati, di cui titolari di un'azienda e uno straniero bisognoso di dover rinnovare il permesso scaduto. E così, per la procura di Perugia che ha chiesto per i tre il rinvio a giudizio, si sarebbe instaurato un fittizio rapporto di lavoro in favore del cittadino extracomunitario. Questa mattina, in sede di udienza preliminare, il gip Valerio D'Andria li ha rinviati a giudizio e per loro il processo si aprirà nel 2019. 

Documenti alla mano, il cittadino extracomunitario avrebbe prodotto alla Questura di Perugia domanda di rinnovo del permesso di soggiorno, allegando dichiarazioni e documenti attestanti il falso rapporto di dipendente, inducendo il pubblico ufficiale ad attivare le procedure finalizzate alla pratica. Ma l'intento non sarebbe riuscito, in quanto erano già in corso le attivià d'indagine. Inoltre avrebbe attestato all'Imps e all'Inail e al centro per l'impiego di Perugia, un rapporto di lavoro subordinato, "forgiandosi - scrive il pm Manuela Comodi sul capo d'imputazione - una falsa posizione contibutiva/previdenziale ed assicurativa, propedeutica alla precostituzione del titolo per il rinnovo del suo permessodi soggiorno". 

A fare da interlocutore tra il titolare della ditta e lo straniero, un terzo imputato: sarebbe stato lui per l'accusa a fare da garante per tutti gli adempimenti relativi ai pagamenti dei contributi previdenziali. Ora per i tre si aprirà il processo. Gli avvocati difensori sono: Gianni Dionigi, Antonio Aniello e Alessio Mazzoli. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come ottenere un permesso di soggiorno senza lavorare: falso contratto con l'azienda, ma il "gioco" viene scoperto

PerugiaToday è in caricamento