rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Scala di Geologia. I pannelli delle Scienze superano la prova restauro e si propongono nel loro marmoreo splendore

Adesso, pur fra le impalcature, sono apprezzabili alambicchi e compassi, microscopio, caduceo di Mercurio (o bastone alato del dio Hermes)

Scala di Geologia. I pannelli delle Scienze e di Lettere e Arti superano la prova restauro e si propongono nel loro marmoreo splendore. Ne abbiamo già parlato in un paio di occasioni [INVIATO CITTADINO Scala di Geologia di Giuseppe Nicolosi. Fervono i lavori di restauro (perugiatoday.it)], dopo essere stati i primi a segnalarne la necessità e l’urgenza [Il Grifo ed Ercolano chiedono aiuto (perugiatoday.it)]]. Tanto da vedere accolta la nostra segnalazione. Un manufatto di rango per una scala d’autore, realizzata su progetto di Giuseppe Nicolosi. Due bassorilievi di robusta capacità evocativa. Propongono attrezzi e simboli di carattere scientifico, in coerenza col vicino Palazzetto della Scienza il cui cortile è anche in fase di riqualificazione. Ma, oltre ai simboli della scienza, vediamo effigiati anche materiali per la realizzazione di opere d’arte, come scultura e pittura. E pure icone relative a musica e letteratura.

01 I due pannelli marmorei visti da Viale Zeffirino Faina-2I rilievi si vedono distintamente fin dalla via Innamorati, ma l’Inviato Cittadino vi si è avvicinato passando dalla cancellata che si apre su via del Fagiano, non lontano dall’antica sede della fabbrica in città di Aldo Piccini. Le protezioni di cantiere impedivano di vedere lo stato dell’arte del paziente lavoro dei restauratori della spoletina COO.BE.C. Adesso, pur fra le impalcature, sono apprezzabili alambicchi e compassi, microscopio, caduceo di Mercurio (o bastone alato del dio Hermes) e provette, squadre e strumenti di misurazione. Tutto realizzato in marmo bianco di Carrara da sicura mano d’artista. Come pure martelli e scalpelli, tavolozze e pennelli, lira musicale, libri, capitelli e colonne, lampade e bilance.

Per dire che lo Studium perusinum è fucina di sapere e creatività, da oltre sette secoli (fondato nel 1308, ne abbiamo celebrato il settimo centenario nel 2008). A breve la rimozione del palco e l’intervento sui pilastrini e sui gradini in pietra serena della scalinata. Bene le ferrature. Mentre pianerottoli, scalini e i simboli dello Studium alternati (Ercolano e il Grifo) sono ridotti all’ecce homo. Sono saltate delle porzioni importanti e adesso andrà scelta la corretta tecnica di restauro. Abbiamo avuto in proposito un fuggevole scambio di opinioni col professor Paolo Belardi, Delegato del Rettore al Patrimonio dell’Università di Perugia.

Ne è emersa l’ovvia conclusione consistente nel fatto che sarà da valutare la questione nel suo insieme, anche alla luce delle più accreditate modalità di intervento. Risarcire, integrare, operare restauri a vista (ossia distinguibili)? Il tutto verrà affrontato e risolto prima di procedere alla fase operativa che dovrà essere sorretta da prassi corrette e rispettose dei più aggiornati criteri di restauro. Intanto è stata montata l’impalcatura lungo via Innamorati. Pronti, via!

04 Scienza e tecnica-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scala di Geologia. I pannelli delle Scienze superano la prova restauro e si propongono nel loro marmoreo splendore

PerugiaToday è in caricamento