Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Stroncato traffico internazionale di eroina e cocaina: la droga era destinata anche al mercato umbro

Maxi-operazione della Guardia di Finanza di Ancona: la droga partiva dal Pakistan e veniva sciolta nella gomma piuma dei trolley per farla arrivare in Italia. Sequestri anche in Umbria

I 'classici' ovuli ingeriti dai corrieri ma non solo: valige con doppi fondi, speciali fasce addominali e una sofisticata tecnica per sciogliere la droga proveniente dal Pakistan e solidificarla poi nella gomma piuma utilizzata come imbottitura dei trolley o nei rivestimenti dei bagagli per eludere i controlli e farla entrare in Italia dove poi veniva nuovamente lavorata in laboratorio per essere immessa sul mercato. Un sistema, quello adottato da una banda di trafficanti di eroina e cocaina, che è stato però smascherato dai finanzieri del Gico del Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Ancona, coordinati dalla locale Procura-Direzione Distrettuale Antimafia, nell'ambito di un'indagine internazionale durata circa due anni e che ha nel tempo portato all’arresto di 29 responsabili.

Quattro di questi sono considerati i capi dell’organizzazione e nella giornata di oggi sono stati destinatari di un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere emessa dal Gip presso il Tribunale di Ancona mentre un quinto è latitante. "La complessa attività investigativa, culminata con l’odierno provvedimento magistratuale - spiegano le Fiamme Gialle -, ha riguardato una compagine criminale molto strutturata e ramificata sul territorio nazionale, composta prevalentemente da cittadini di origine pakistana e afghana, dedita al traffico di droga, in particolare eroina".

Gli indagati, servendosi della complicità di numerosi corrieri, "nella maggior parte dei casi provenienti dalle loro zone di origine - spiega ancora la Guardia di Finanza - hanno introdotto nel territorio dello Stato ingenti quantitativi di droga destinati sia al mercato delle province di Ancona e Macerata, che a quello laziale, umbro, sardo e campano. I membri dell’organizzazione criminale, oltre che avere basi operative nelle suddette aree marchigiane, potevano contare pure sul supporto logistico di numerosi accoliti stanziati tra Roma, Terni e Napoli".

Nel corso delle attività d’indagine, sono stati denunciati complessivamente per i reati di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti 36 soggetti, di cui ben 25 tratti in arresto in flagranza di reato e 5 destinatari di ordinanza custodia cautelare e sono stati sottoposti a sequestro, in sei diverse regioni italiane (Marche, Umbria, Lazio, Sardegna, Lombardia e Friuli Venezia Giulia), 44 chilogrammi di eroina e 300 grammi di cocaina, per un valore complessivo sul mercato di oltre tre milioni di euro.

Al termine delle investigazioni, il Gip presso il Tribunale di Ancona, accogliendo le richieste avanzate dalla locale Procura della Repubblica sulla scorta delle ricostruzioni operate dalle Fiamme Gialle doriche, ha emesso un articolato provvedimento con cui ha disposto l’applicazione della misura cautelare della custodia in carcere nei confronti delle cinque figure apicali dell’organizzazione, quattro delle quali domiciliate rispettivamente a Macerata, Napoli, Roma e Pescara e uno senza dimora dichiarata, che sono state eseguite anche con la collaborazione degli agenti della la Polizia di Stato di Terni, con i quali sono state sviluppate proficue sinergie investigative. 

In particolare, l’attività d’indagine svolta dai militari della Sezione Gruppo Operativo Antidroga - G.O.A. - del Nucleo Pef, in costante contatto con la Direzione Centrale Servizi Antidroga, aveva consentito d’individuare e disarticolare lo scorso anno una costola dell’organizzazione operante nella Provincia di Terni, nei confronti dei cui associati, nel settembre 2020, è stata eseguita, unitamente al personale della Squadra Mobile della Polizia di Stato di Terni, un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Perugia nei confronti di 10 persone (Operazione “Alì Park”). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncato traffico internazionale di eroina e cocaina: la droga era destinata anche al mercato umbro

PerugiaToday è in caricamento