Cronaca

Aeroporto, da Tirana a Perugia con 40mila euro nella borsetta e cibo avariato in valigia: maxi multa per una coppia di passeggeri

I due sono stati fermati dal personale dell'Agenzia delle dogane e dai militari della Guardia di finanza: la donna nascondeva il denaro, l'uomo carne e latticini in cattivo stato di conservazione

I funzionari dell’Agenzia delle dogane in servizio presso l’Aeroporto Internazionale “San Francesco d’Assisi”, insieme ai militari della Guardia di finanza, hanno individuato una coppia di coniugi albanese, da anni residente nella provincia di Perugia, in possesso di 39.510 euro non dichiarati al momento dello sbarco.

È stato un movimento inconsueto della donna a insospettire il personale addetto ai controlli che ha quindi chiesto ai due di aprire i propri bagagli.

Solo a quel punto la signora ha dichiarato di avere nella propria borsetta l’importante somma, frutto, a suo dire, di una polizza assicurativa riscossa nel Paese d’origine.

La stessa si è quindi avvalsa dell’istituto dell’oblazione previsto dalla vigente normativa di settore, con il pagamento immediato della percentuale sul denaro contante eccedente la soglia consentita di 10 mila euro. Nella fattispecie la donna ha subito versato la somma di 4.426,50 euro.

Nel bagaglio a mano del marito sono stati invece rinvenuti, in violazione di quanto previsto dal Regolamento UE 206/2009, alcuni chili di carne e latticini, cibo mantenuto in condizioni di conservazione non idonee al consumo umano o potenzialmente pericoloso per la trasmissione di pandemie animali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto, da Tirana a Perugia con 40mila euro nella borsetta e cibo avariato in valigia: maxi multa per una coppia di passeggeri
PerugiaToday è in caricamento