Cronaca

Covid in Umbria, trend in aumento: "Le nuove varianti sono più contagiose e sono in grado di reinfettare"

Il report del Nucleo epidemiologico regionale. Coletto: "Le nuove varianti Omicron BA.4 e BA.5 sono salite rispettivamente al 10% e 25% del totale"

"L’Umbria continua a mostrare valori leggermente superiori rispetto alla media nazionale". I dati del report elaborato settimanalmente dal Nucleo epidemiologico regionale sul contagio da coronavirus in Umbria mostrano "una curva epidemica, come pure la media mobile a 7 giorni, con un trend in leggero aumento rispetto alle settimane precedenti ed una leggera diminuzione dei ricoveri ospedalieri". 

Secondo l'analisi degli esperti "l’incidenza settimanale mobile per 100.000 abitanti al 14 giugno è pari a 357. L’RDt sulle diagnosi calcolato per gli ultimi 14 giorni con media mobile a 7 giorni è in leggero aumento attestandosi ad un valore di 1,26".

L’andamento regionale dell’incidenza settimanale mobile per classi di età "mostra un trend in leggero aumento in tutte le classi".

Per quanto riguarda la distribuzione territoriale "tutti i Distretti sanitari hanno l’incidenza inferiore a 500 casi per 100.000 abitanti, eccetto il Distretto l’Alto Chiascio con 549 casi per 100.000 abitanti".  

Cattura-91-29

Sul fronte ospedali, prosegue il report, "si osserva una leggera diminuzione nell’impegno ospedaliero regionale (al 14 giugno 95 ricoveri tutti in area medica)". Per quanto riguarda i morti "nella settimana 06-12 giugno si sono registrati 20 decessi che però derivano da un riallineamento di dati dei mesi precedenti".

“La tendenza all’aumento dei casi, peraltro riscontrata anche a livello nazionale – spiega l’assessore alla Salute della Regione Umbria, Luca Coletto - è verosimilmente legato alle varianti Omicron BA.4 e BA.5 che sono salite rispettivamente al 10% e 25% del totale. Si raccomanda la massima attenzione soprattutto nei luoghi al chiuso, in quanto queste nuove varianti sono più contagiose della Omicron 2 e sono in grado di reinfettare, anche a breve termine, coloro che hanno già avuto il Covid”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid in Umbria, trend in aumento: "Le nuove varianti sono più contagiose e sono in grado di reinfettare"
PerugiaToday è in caricamento