Costretti a dormire in garage per sfuggire alla furia del figlio alcolizzato. Ora il 50enne non potrà avvicinarsi ai genitori

Indagine della squadra mobile di Perugia, padre e madre minacciati e aggrediti da anni per i soldi per comprare da bere

Una furia in casa. Preda dell'alcol di cui continuava ad abusare quotidianamente, si sfogava sugli anziani genitori. Minacciandoli di morte, terrorizzandoli e arrivando ad aggredirli fisicamente. Sfasciando tutto quello che trovava a portata di mano quando padre e madre non esaudivano la sua richiesta di denaro, necessario a comprare altri alcolici. 

Una fura senza freni, per niente intenzionato ad avviare un percorso di riabilitazione dalla dipendenza e a cambiare atteggiamento verso i parenti, costretti, dopo l'ultima sfuriata, a dormire in garage per paura del figlio, 50enne, e delle sue reazioni. Un incubo lungo due anni, fino a quando i due anziani hanno trovato il coraggio di denunciare alla polizia quello che stavano vivendo. 

Da qui l'indagine della squadra mobile che, acquisiti anche i pareri dei servizi sociali da tempo dietro alla famiglia, ha raccolto elementi ritenuti importanti per far richiedere alla Procura un divieto di avvicinamento ai genitori. Provvedimento accordato dal gip ed eseguito in questi giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 30 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 3 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 29 novembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 2 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa all'1 dicembre: tutti i dati comune per comune

  • La Liguria ritorna in zona gialla mentre l'Umbria resta arancione: eppure i dati parlano chiaro, situazione migliore da noi...

Torna su
PerugiaToday è in caricamento