Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, l'aggiornamento della Regione Umbria: "Vaccinati con prima dose a domicilio 3436 ultraottantenni"

L'assessore regionale alla Salute: "Si tratta di soggetti che hanno superato gli 80 anni e che per problematiche di salute non potevano raggiungere i punti vaccinali"

Aggiornamento della Regione Umbria dal fronte coronavirus. Al 12 marzo "sono 3.436 in Umbria gli ultra ottantenni fragili ai quali i medici di medicina generale hanno somministrato la prima dose di vaccino a domicilio". Ad annunciarlo è l’assessore alla Salute della Regione Umbria, Luca Coletto.

“E’ stata conclusa la prima fase di vaccinazione per questa fascia della popolazione e con le dosi disponibili sono stati vaccinati con la prima dose, 1778 nell’Usl Umbria 1  e 1648 nell’Usl Umbria 2   – ha detto l’assessore Coletto – Si tratta di soggetti che hanno superato gli 80 anni e che per problematiche di salute non potevano raggiungere i punti vaccinali”. 

Coronavirus, vaccino AstraZeneca: le indicazioni della Regione Umbria

“Questo risultato, che ci permette di proteggere i cittadini fragili che hanno superato gli 80 anni - ha sottolineato Coletto – è stato raggiunto grazie all’accordo con i medici di medicina generale, che vogliamo ancora una volta ringraziare, per l’impegno e la grande professionalità che stanno dimostrando in questi mesi difficili in cui il loro ruolo di cura diventa ancora più prezioso”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'aggiornamento della Regione Umbria: "Vaccinati con prima dose a domicilio 3436 ultraottantenni"

PerugiaToday è in caricamento