Coronavirus, secondo caso a Magione: "E' ricoverato in ospedale"

Il sindaco Chiodini: "E' un caso d'importazione, famiglia in quarantena"

 "Nuovo caso positivo. Diventano due ad oggi le persone contagiate a Magione: anche l'ultimo però è "d'importazione"", scrive il sindaco Giacomo Chiodini su Facebook nel 'bollettino' del Comune sui contagi da coronavirus. E ancora: "Se le condizioni del primo, in quarantena, migliorano e non sono emerse criticità nei contatti diretti, il secondo è invece ricoverato all'ospedale. Sono personalmente in contatto telefonico con la famiglia della nuova persona ammalata. Il nucleo – residente in una zona marginale del nostro territorio limitrofa a Perugia – è stato posto in quarantena. Il contagio è d'importazione in quanto è avvenuto fuori dal nostro comune: questo fa sperare che le potenziali trasmissioni del virus siano in numero minimo".

In Umbria, scrive il sindaco, "siamo ormai giunti a 164 positivi al coronavirus. Ci stiamo avvicinando al punto di contagiosità più seria e diffusa. E' quindi il momento di maggior pericolo. Stare in casa è l'unica protezione vera che abbiamo".

Poi una "raccomandazione in particolare ai ragazzi, perché ci sono parecchie segnalazioni di raggruppamenti: siamo tutti stati giovani e comprendiamo la vostra esigenza di socialità. Vi si chiede solo di rimandare di qualche tempo le vostre uscite. Ci sono tante alternative per poter comunicare (videochiamate, social media, etc): non mettete in pericolo voi stessi, gli altri e le vostre famiglie. Una denuncia penale rimane agli atti tutta la vita". E infatti: "La nostra Polizia locale oggi ha denunciato altre quattro persone perché erano in giro con l'auto senza ragioni di urgenza o necessità: si tratta anche di residenti nel nostro Comune".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conclusione con una buona notizia: "Due imprenditori locali hanno fornito a proprie spese mascherine omologate ai nostri agenti di polizia locale. Li ringraziamo molto: i nostri vigili infatti, facendo i controlli e posti di blocco, sono particolarmente esposti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento