Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Coronavirus e indice Rt, il monitoraggio settimanale: le anticipazioni della Cabina di Regia

L'Istituto superiore di sanità: "Nel periodo 12-18 marzo 2021 ulteriore aumento dell’incidenza a livello nazionale e terapie intensive sopra la soglia critica in 13 regioni"

Il Ministero della Salute: "Ulteriore aumento dell’incidenza a livello nazionale" e "tasso di occupazione in terapia intensiva e/o aree mediche sopra la soglia critica in 13 Regioni". Questo l'allarme lanciato dalla Cabina di Regia del Ministero della Salute nel report di monitoraggio settimanale sull'emergenza coronavirus in Italia, di cui l'Istituto superior di Sanità ha pubblicato in anteprima i dati principali in attesa della conferenza stampa odierna.

"Si osserva un ulteriore aumento dell’incidenza a livello nazionale - si legge nella nota -, che supera la soglia di 250 casi settimanali per 100.000, che impone il massimo livello di mitigazione possibile. Nel periodo 12-18 marzo 2021 è risultata di 264 per 100.000 abitanti. Nel periodo 24 febbraio - 09 marzo 2021, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,16 (range 1,02 - 1,26), sempre sopra uno in tutto il range".

E ancora: "Si osserva un peggioramento anche nel numero di Regioni/PPAA che hanno un tasso di occupazione in terapia intensiva e/o aree mediche sopra la soglia critica (13 Regioni/PPAA vs 11 la settimana precedente). Il tasso di occupazione in terapia intensiva a livello nazionale è complessivamente in forte aumento e sopra la soglia critica (36% vs 31% della scorsa settimana). Il numero di persone ricoverate in terapia intensiva è in forte aumento da 2.756 (09/03/2021) a 3.256 (16/03/2021). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale è arrivato alla soglia critica (40%) con un forte aumento nel numero di persone ricoverate: da 22.393 (09/03/2021) a 26.098 (16/03/2021)".

Infone "continua ad aumentare il numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione (54.964 vs 50.256 la settimana precedente). La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è28,2%. Invece, il 37,2% dei casi è stato rilevato attraverso la comparsa dei sintomi. Infine, il 20,5% attraverso attività di screening e per il 14,1% dei casi non era disponibile tale informazione".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e indice Rt, il monitoraggio settimanale: le anticipazioni della Cabina di Regia

PerugiaToday è in caricamento