Coronavirus, a Città di Castello ancora due guariti. Il sindaco: "Al lavoro per aiutare gli operatori economici"

Bacchetta: "Arrivate 6600 mascherine dalla Regione, dati incoraggianti ma prudenza"

Due guariti, nessun nuovo contagio. Sono i dati di Città di Castello, comunicati dal sindaco Luciano Bacchetta. “I positivi complessivi sono 25 - commenta - e questo numero ci fa ben sperare. Da oggi alla fine della Fase 2, il 18 maggio, vedremo che andamento assumerà il contagio e speriamo che continui l’attuale tendenza, grazie alla responsabilità dei cittadini, che mi sembra stiano osservando anche in questa seconda fase tutte le misure di sicurezza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E sul mercato precisa che "la collocazione attuale è del tutto temporanea e provvisoria; non appena tornerà ad essere un vero mercato con tutte le tipologie sarà trasferito nel suo luogo storico. Stiamo studiando forme di sostegno ed aiuto agli operatori che hanno subito conseguenze economiche da questa vicenda: commercianti, alberghi, bar. Andando verso l’estate avranno bisogno di strutture esterne ad esempio e quindi li metteremo in condizione di fare queste operazioni senza pagare le tasse relative. Per quanto riguarda le mascherine, la Regione Umbria ne ha inviate 6600, saranno distribuite a over 65 e categorie vulnerabili in via preferenziale dalle farmacie comunali e private. La collaborazione con la Regione mi sembra che abbia funzionato in maniera proficua con gli enti locali, non abbiamo nulla da rimproverare ma dovrà continuare anche nel prossimo periodo. I numeri ci dicono per ora che la prospettiva è abbastanza rassicurante anche se gli sviluppi di Covid sono imprevedibili e sconosciuti agli stessi scienziati. Abbiamo recuperato alcuni spazi di socialità ma vediamo che cosa sortirà questo allentamento di alcune misure perché sulla base dei contagi registrati il prossimo 18 maggio si deciderà se ci sarà una fase 3 e come sarà”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il buono postale regalato dalla nonna è scaduto e non pagabile, la nipote vince la causa

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 20 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Occhio allo smishing, la nuova truffa svuota conto corrente: basta rispondere ad un sms

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 21 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 19 settembre: tutti i dati comune per comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento