Cronaca

Controlli coronavirus, sorpresi a pesca e con 10mila euro di cocaina: tre ragazzi in arresto

I tre uomini, di età compresa tra i 20 e i 35 anni, sono stati sorpresi dai carabinieri mentre pescavano in un lago artificiale di Collazzone

Beccati a pescare dai carabinieri di Collazzone, durante i controlli per il rispetto dei decreti anti contagio da coronavirus, in un lago nella tarda serata di Pasqua. I tre uomini, tra i 20 e i 35 anni, non avevano con loro solo l'attrezzatura da pesca. I militari li hanno trovati in possesso di 40 grammi di cocaina e 400 euro in contanti. 

Le analisi di laboratorio dei carabinieri hanno determinato che lo stupefacente, per quantità e principio attivo, è sufficiente per il confezionamento di oltre 100 dosi. Il valore sul mercato, secondo i carabinieri, è di 10mila euro. I militari, insieme ai colleghi di Deruta e Marsciano, hanno perquisito le abitazioni dei tre ragazzi, trovando diverso materiale per il confezionamento delle dosi. 

I tre giovani sono stati arrestati e, su disposizione della Procura della Repubblica di Spoleto, sottoposti a regime di detenzione domiciliare. Il Tribunale di Spoleto ha convalidato l’ arresto e disposto l’obbligo di dimora per tutti e tre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli coronavirus, sorpresi a pesca e con 10mila euro di cocaina: tre ragazzi in arresto

PerugiaToday è in caricamento