Va al Pronto Soccorso per farsi curare e dà in escandescenze prendendo di mira medici e infermieri

L’uomo, di professione commerciante, si è recato in pronto soccorso per farsi curare un lieve trauma dopo le prime cure ha perso la testa ed ha iniziato anche a colpire i macchinari sanitari

Un umbro di 42 anni, residente a Città di Castello, è stato arrestato nel pomeriggio di ieri dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della  Compagnia tifernate. Nel primo pomeriggio l’uomo, di professione commerciante, si è recato in pronto soccorso per farsi curare un lieve trauma. Dopo una prima visita, è stato accompagnato presso un altro reparto, per una consulenza specialistica. 

Qui, senza alcun apparente motivo, ha iniziato ad inveire contro medici ed infermieri che, non riuscendo a calmarlo, sono stati costretti a richiedere l’intervento di una pattuglia. I militari dell’Arma, prontamente giunti sul posto, hanno anch’essi impiegato un po per calmare l’esagitato, che è stato poi sottoposto ai controlli medici, controllato a vista dai Carabinieri. Improvvisamente però il 42enne ha nuovamente dato in escandescenza prendendosela anche con alcune attrezzature mediche, senza fortunatamente causare particolari danni. 

Invitato a lasciare l’ambulatorio, l’esagitato si è rifiutato di seguire i militari spintonandoli con violenza. A questo punto è stato definitivamente bloccato e condotto in caserma.Dagli accertamenti effettuati, è emerso che l’uomo in passato era stato più volte denunciato, anche per reati simili. Per tale motivo è stato arrestato in flagranza di reato con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Sarà inoltre valutato se denunciarlo anche per interruzione di pubblico servizio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine delle formalità di rito il 42enne è stato tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari. Domani sarà celebrata l’udienza di convalida dell’arresto presso il Tribunale di Perugia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assembramenti e risse in centro e Fontivegge, ordinanza Romizi: chiusura anticipata locali e obbligo mascherine

  • Spettacolo in cielo, le Frecce Tricolori sorvolano Perugia: ecco l'orario

  • Coronavirus e movida violenta a Castel del Piano, in venti ubriachi al bar e scoppia la rissa: quattro arresti

  • Contrordine da Roma, dalle 13 siamo una regione a rischio basso, quindi virtuosa. Ora nel mirino: la Valle d'Aosta

  • Le Frecce Tricolori nei cieli di Perugia, domani il grande giorno per ammirare la pattuglia acrobatica

  • Centro storico, assembramenti notturni in piazza Danti e in piazza IV Novembre: è polemica

Torna su
PerugiaToday è in caricamento