Cronaca Città di Castello

Città di Castello, controlli a raffica dei carabinieri: giovani nei guai

Lotta allo spaccio e al consumo di droga: fermate oltre 300 persone e ispezionati circa 130 locali.

Cinque giovani segnalati alla Prefettura, uno denunciato, oltre 300 persone controllate e 130 esercizi commerciali passati al setaccio.

Maxi controllo da parte dei Carabinieri della Compagnia di Città di Castello che hanno messo nel mirino il rispetto delle prescrizioni legate all'epidemia da Covid, insieme allo spaccio e al consumo di sostanze stupefacenti.

Per questo motivo, un trentaduenne, già conosciuto alle forze dell'ordine, è stato segnalato: fermato nel centro storico tifernate aveva con se una modica quantità di hashish, subito sequestrata. Il giovane è stato quindi segnalato alla prefettura di Perugia quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Stessa sorte per due giovani, un 20enne nato nella provincia di Arezzo ed un 20 nato in Moldavia, entrambi residenti a Città di Castello, che sono stati pizzicati con dell'hashish. Anche in questo caso la sostanza è stata sequestrata e i due giovani sono stati segnalati alla Prefettura di Perugia.

Infine i militari hanno denunciato per spaccio un 22enne del posto trovato con circa 8 grammi di hashish. Il giovane è stato controllato in una frazione tifernate situata nelle colline: il giovane era in compagnia di altri due coetanei con i quali aveva consumato parte dello stupefacente, prima dell’arrivo dei militari operanti.

A finire nei guai anche i due amici, un 25enne del posto ed un 26enne delle Marche, che sono stati segnalati alla Prefettura di Perugia quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, controlli a raffica dei carabinieri: giovani nei guai
PerugiaToday è in caricamento