Città di Castello, in 29 dentro 3 miniappartamenti tra sporco e caldo

Nell'ambito di alcuni controlli su alcune ditte tessili del territorio, i carabinieri hanno scoperto la preoccupante situazione igienica di un gruppo di cittadini cinesi

Vivevano in 29 dentro due piccoli appartamenti ed una mansarda, circondati da condizioni fatiscenti, soprattutto per quanto rigurda l'igiene, in una situazione esasperata anche dal caldo asfissiante di questi giorni.

Tra questi 29 cittadini cinesi, anche 4 bambini di tenera età: questa la scoperta dei carabinieri di Città di Castello nel corso di alcuni controlli presso alcune ditte tessili del territorio, finalizzati alla verifica del rispetto delle normative sulla sicurezza e in materia di lavoro.

In una ditta gestita da cinesi sono state riscontrate alcune irregolarità sui macchinari e sull’impianto elettrico, poi nello stesso stabile la preoccupante la situazione igienico-alloggiativa.

In collaborazione con i tecnici dell'ASL, Dipartimento di prevenzione e servizio igiene e sanità pubblica e con il comune di Città di Castello sono stati presi i provvedimenti del caso con prescrizioni ed ordinanza di divieto per entrambe le situazioni sopra descritte. Inoltre, per la mancata comunicazione da parte del proprietario dello stabile all’Autorità di P.S. sulle persone alloggiate, si è proceduto alla contestazione di sanzioni amministrative di alcune migliaia di euro.  


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nessuno vuole più indossare la toga? Esame da avvocato, domande al minimo storico

  • Muore a 39 anni schiacciato dal trattore, inutili i soccorsi

  • Umbria, colpito da infarto in banca: infermiere e vigile del fuoco fuori servizio gli salvano la vita

  • Cadavere in un canale, sul posto Carabinieri e Vigili del fuoco

  • Travolto e ucciso da un'auto in superstrada: Fabrizio muore a 45 anni

  • Albero crolla e si abbatte su una casa e su un'auto

Torna su
PerugiaToday è in caricamento