rotate-mobile
Cronaca Città di Castello

Città di Castello, due bombe della Seconda Guerra Mondiale lungo la strada

Quasi 70 anni dopo sono ritornate a terrorizzare la popolazione due bombe del secondo conflitto mondiale. Transennate le aree dei ritrovamenti a Belladanza e in località Capanne ai confini con San Giustino

Sono state ritrovate due bombe da mortaio risalenti all’ultimo conflitto mondiale al confine tra Città di Castello e San Giustino. Si tratta di proiettili inesplosi della lunghezza di circa 20 centimetri che sono state rinvenuti separtamente: il primo, lungo la strada provinciale in località Capanne mentre l'altro a Belladanza. Gli ordigni bellici, che risultano in cattivo stato  di conservazione, sono state messe in sicurezza con delimitazione dell’area e cartelli di avvertimento e sono stati interessati gli artificieri del Genio di Roma per la rimozione e il brillamento. 

Secondo i Carabinieri una delle bombe è stata sicuramente trovata altrove e poi portata in località di Capanne: un'azione molto pericolosa dato che gli armamenti bellici possono esplodere al minimo contatto. "Si raccomanda a coloro i quali in futuro dovessero rinvenire ordigni bellici inesplosi di non spostarli assolutamente e di avvertire immediatamente i Carabinieri": hanno consigliato i militari dell'Arma consapevoli che ancora molti residuati bellici inesplosi si trovano nascosti nel nostro territorio teatro di bombardamenti e massacri nella Seconda Guerra Mondiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città di Castello, due bombe della Seconda Guerra Mondiale lungo la strada

PerugiaToday è in caricamento