menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rudy Guede già fuori da gennaio: ha scontata un terzo della pena

Potrà iniziare a uscire dal carcere già da gennaio Rudy Guede, il ragazzo accusato dell'omicidio di Meredhith Kercher, la studentessa inglese sgozzata nella notte del primo novembre. Questo, almeno, in base alla nuova normativa sulla libertà anticipata

Mentre a Firenze si riapre il caso Kercher per decidere la colpevolezza o meno di Raffaele Sollecito e Amanda Knox, i due ex fidanzati accusati dell’omicidio della studentessa di Boston, nel frattempo si considera di anticipare di qualche mese, gennaio o febbraio, i primi permessi per Rudy Guede, condannato a 16 anni sempre per lo stesso caso.

Devono ancora essere effettuati i calcoli, ma secondo l’avvocato Nicodemo Gentili, difensore del giovane insieme con Valter Biscotti, i presupposti dovrebbero esserci. In base infatti alla normativa passata da poco in Parlamento sulla libertà anticipata si passa a 75 giorni ogni sei mesi e non più come era previsto prima la riduzione di 1 anno di pena ogni quattro trascorsi in carcere.

Secondo i calcoli de Il Giornale dell’Umbria, il giovane dovrebbe scontare quattro anni di buona condotta sui 16 totali, ne ha già scontato uno sui sei trascorsi. I 6 anni passati in cella, inoltre, costituiscono la metà della pena (16 totali meno 4 di buona condotta, uguale 12). Insomma Rudy Guede uscirà di galere nel 2019, sembrerebbe e non nel 2013 come si era detto sin dall’inizio, e i primi permessi d'uscita arriveranno già dal gennaio del prossimo anni (2014). Saranno in tutto 300 i detenuti che potranno usufruire di questo provvedimenti in Umbria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento