menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al servizio dei poveri, arriva una donna a capo della Caritas diocesana

Missionaria e con un forte temperamento, da anni impegnata nella lotta dei diritti umani. E' stata questa la scelta del vescovo monsignor Domenico Sorrentino che cercato la giusta persona per mettere a capo della Caritas diocesana

È stata scelta suor Elisa Carta alla guida della Caritas diocesana di Assisi che, su decreto del vescovo monsignor Domenico Sorrentino, prende il posto di padre Vittorio Viola nominato custode della Porziuncola. Dopo anni passati in missione nell’Africa occidentale suor Elisa è tornata ad Assisi anche se continua ad occuparsi delle emergenze dell’Africa attraverso un’associazione composta soprattutto da universitari di nome “SE.A.MI.” che aiuta oltre 1.200 bambini a distanza.

Suor Elisa Carta delle suore di San Francesco di Assisi si è detta onorata “di questo incarico che il vescovo ha voluto conferirmi ed entro in questa organizzazione in punta di piedi sia per la complessità della situazione di povertà che ci circonda sia per il lavoro di altissimo livello svolto da chi mi ha preceduto”.

Nel suo compito di coordinamento delle varie attività della Caritas che comprendono i Cvs, il Centro di prima accoglienza di Santa Maria degli Angeli e il Centro “La Madonnina” per madri sole con bambini, suor Elisa sarà coadiuvata dalla presidente della Fondazione “Santi Rufino e Rinaldo” Antonietta Vetturini e da don Carlo Cecconi in qualità entrambi di vice direttori della Caritas. Nello staff organizzativo ci sono anche Anna Rita Capponi come segreteria amministrativa e Anna Maria Capezzali responsabile del Centro di ascolto di Assisi che da anni seguono le attività della Caritas e tutti i giorni sono a contatto con “gli ultimi” insieme agli altri volontari dei Cvs.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento