menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capitale Europea 2019, le sei finaliste si alleano: unite per conquistare i turisti europei

Sarà l'Associazione Città d'Arte e Cultura (Cidac) a portare avanti l'appello al Governo per aiutare le sei finaliste italiane, candidate a capitale europea della cultura 2019. Un'alleanza che nasce per dare ancora più lustro al Bel Paese

Si chiama  Associazione Città d'Arte e Cultura, l’acronimo è semplice: Cidac. Un acronimo che probabilmente sentiremo spesso, perché sarà proprio Cidac a portare avanti l'appello al Governo per il sostegno al progetto Italia 2019 preteso, o meglio auspicato, dal patto di collaborazione sottoscritto tra le sei città finaliste per il titolo di Capitale Europea della Cultura.

Una richiesta chiara quella fatta dalla sei finaliste Cagliari, Lecce, Matera, Ravenna Siena, e ovviamente Perugia. Un discorso esplicito quello fatto nella riunione tenutasi ieri, 4 dicembre. “Il Governo speriamo possa sostenere l’impegno profuso da tutte le città candidate nella sfida per diventare Capitale Europea della Cultura, valorizzando il lavoro già svolto e ancora da svolgere nei prossimi mesi, sostenendo il progetto Italia 2019 e assicurando, come da prassi del programma, appositi finanziamenti per la città che sarà designata Capitale Europea della Cultura nel 2019”.

 In prima fila come rappresentante di questa “Perugia 2019 con i luoghi di Francesco d’Assisi e dell’Umbria”, l’assessore alla cultura e presidente di Cidac, Andrea Cernicchi. Ed è proprio lui a parlare di un clima competitivo e disteso. I partecipanti, infatti, hanno sottoscritto una Carta d'intenti con cui si impegnano a "collaborare nella fase finale di selezione e anche dopo la designazione; a creare o rafforzare le partnership utili per partecipare ai nuovi programmi UE; a favorire la mobilità di produzioni culturali, artisti e operatori tra una città e l’altra; ad incoraggiare progetti comuni tra studenti di scuole e Università dei rispettivi territori”.

Obiettivo dell’Associazione è proprio quello di costruire una rete di città in grado di esaltare le possibilità di cooperazione, invenzione e circolazione della cultura, valorizzando il ruolo che le Città svolgono nel gestire il patrimonio storico-artistico e nella promuovere l’innovazione in ambito culturale e creativo. Dopo aver realizzato un Logo per Italia 2019, e aver avviato alcune importanti iniziative in collaborazione con i Parlamentari eletti nelle Città Candidate, il CIDAC ha stabilito un rapporto di collaborazione con ANCI che condivide e sostiene il Programma Italia 2019.  L'obiettivo di Cidac è Il Programma Italia 2019 e la competizione a Capitale Europea della Cultura sono due straordinarie opportunità per rilanciare l’economia della cultura e la riqualificazione dei centri urbani.Chi parteciperà a questo grande progetto saranno: Assisi, Barletta, Benevento, Brescia, Brindisi, Caserta, Catania, Cosenza, L'Aquila, Lecce, Lucca, Mantova, Matera, Milano, Monte Sant'Angelo, Napoli, Padova, Palermo, Perugia, Pisa, Prato, Ragusa, Ravenna, Rieti, Roma, Salerno, Siena, Siracusa, Torino, Trento, Vercelli, Verona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Come ti frego il pacco lasciato dal corriere… se non sei svelto a ritirarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento