Precipita in un dirupo durante una battuta al cinghiale, muore cacciatore: inutili i soccorsi

Per l'uomo purtroppo non c'è stato nulla da fare. Troppo gravi le ferite riportate dopo essere caduto in un dirupo

Non ce l'ha fatta S.B. (queste le iniziali del suo nome), il cacciatore precipitato in un dirupo durante una battuta al cinghiale, in zona Città della Pieve. L'uomo, di circa sessant'anni, è deceduto è causa delle gravissime ferite riportate. L'allarme è scattato poco dopo le 11 di oggi, sabato 21 ottobre. Sul posto vigili del fuoco, 118, carabinieri e soccorso alpino, arrivato per aiutare nel trasporto della barella spinale.  Nonostante il tempestivo intervento dei soccorritori, per l'uomo non c'è stato nulla da fare. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la mappa del contagio in Umbria all'1 aprile: tutti i casi per comune di residenza

  • Coronavirus, purtroppo altre 3 persone decedute negli ospedali di Foligno, Pantalla e Terni. Sono 24 in Umbria

  • L'Umbria apre tutte le sue bocche di fuoco contro il virus: test rapidi, 2mila tamponi al giorno e 25mila controlli mirati

  • Coronavirus, bollettino regionale del 29 marzo: 1023 contagiati, cresce il numero dei guariti, 'solo' in 46 in terapia intensiva

  • Coronavirus, quando finirà l'emergenza? Le previsioni per l'Umbria

  • Coronavirus, bollettino regionale Umbria 31 marzo: rallenta il contagio, aumenta invece il numero dei guariti

Torna su
PerugiaToday è in caricamento