Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

"Stai zitta, chiudi la bocca", poi botte e percosse a una povera anziana: badante sotto accusa

L'arresto era scattato lo scorso luglio. Le accuse vanno dai maltrattamenti in famiglia alle lesioni personali aggravate. Fissata data del processo, l'imputata punta allo sconto di pena

Immagine d'archivio

Le urlava di stare zitta, di chiudere la bocca. E ancora: schiaffi in viso e sulla testa, umiliazioni e percosse ai danni di una anziana che avrebbe dovuto accudire e vigilare. Una vicenda amara, accaduta in un quartiere alla periferia nord di Perugia nel luglio del 2018 e venuta a galla dopo la denuncia del figlio dell’anziana e dalle registrazioni effettuate da una vicina di casa con urla e lamenti della poveretta, proprio nei giorni in cui era presente la badante. Ma sono state quelle ecchimosi sul volto  dell'anziana, dapprima giustificate dall'imputata come cadute accidentali, ad accendere il faro di sospetti e paure.

Un clima di violenza e vessazioni a cui la povera anziana sarebbe stata assoggettata per mesi: la badante, ora imputata per maltrattamenti in famiglia e lesioni, è stata ammessa al rito abbreviato chiesto dalla difesa a seguito del decreto di giudizio immediato emesso a suo carico e la prima udienza per la discussione è stata fissata al prossimo 5 marzo. Un rito, quello dell’abbreviato, che permetterà all’imputata di incassare uno sconto di pena.  Sono stati i carabinieri - coordinati dalla procura - ad interrompere quella violenza ingiustificata con l'arresto della badante nel luglio scorso. 

Secondo la ricostruzione accusatoria la badante - difesa dall'avvocato Daniele Federici - avrebbe aggredito la sua assistita colpendola "in particolar modo sulla testa e sul volto con reiterati ceffoni, con una ciabatta o usando una bottiglia di plastica vuota allo scopo di spingerla a mangiare, di svegliarla o di darle ordini di vario tipo".  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Stai zitta, chiudi la bocca", poi botte e percosse a una povera anziana: badante sotto accusa

PerugiaToday è in caricamento