rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Studentesse "sequestrano" il Babbo Natale del Comune, individuate e denunciate. Pupazzo liberato dal blitz dell'Arma

I Carabinieri hanno recuperato la statua e l'hanno riconsegnata al sindaco di Narni

Blitz dei Carabinieri di Narni nell'appartamento di due studentesse, accusate di aver sequestrato il Bbbo Natale del Comune di Narni.

Il blitz dell'Arma è scattato questa mattina, quando personale del Comando Stazione Carabinieri, ha deciso di porre fine al sequestro durato quattro giorni.

Al termine di una veloce indagine, nata a seguito della  denuncia del furto del “Babbo Natale” sporta contro ignoti dal Comune di Narni, i militari hanno rintracciato e denunciato alla Procura della Repubblica di Terni due studentesse universitarie, entrambe ventenni ed incensurate.

I Carabinieri hanno identificato le due giovani dopo aver visionato le immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza posti nei pressi del palazzo comunale. Nella notte tra il 4 ed il 5 dicembre scorso, le due ragazze avrebbero preso il pupazzo in plastica riproducente la figura di Babbo Natale che era posto all’interno della loggia e se lo sono portato via.

Il Babbo Natale di Narni è stato riconsegnato al sindaco dal comandante della Stazione il maresciallo Fausto Tartamelli.

Liberato dal sequestro il Babbo Natale del Comune di Narni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studentesse "sequestrano" il Babbo Natale del Comune, individuate e denunciate. Pupazzo liberato dal blitz dell'Arma

PerugiaToday è in caricamento