menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Capodanno ad Assisi, dalle 20 del 31 dicembre scattano le ordinanze in centro: alcol e spari nel mirino

Il sindaco di Assisi Stefania Proietti ha emanato una serie di delibere finalizzate alla sicurezza e decoro pubblico

In vista del Capodanno e dei relativi festeggiamenti, il sindaco di Assisi Stefania Proietti ha emanato una serie di delibere finalizzate alla sicurezza e decoro pubblico. In particolare i divieti riguardano il centro storico e sono videnti dalle 20 del 31 dicembre 2019 alle 8 del primo gennaio 2020. 

CENTRO STORICO (SPARI E FUOCHI ARTIFICIALI) - E' fatto divieto assoluto di accensione e sparo di fuochi artificiali, mortaretti, petardi, razzi e qualsiasi altro materiale similare, nonché di utilizzare spray urticanti, limitatamente alla Piazza del Comune e alle vie adiacenti (Corso Mazzini, Piazza Chiesa Nuova, Via Arco dei Priori, Via Portica, Via San Paolo, Vicolo Tiberio D’Assisi, Via San Rufino, Via San Gabriele dell’Addolorata).

Il provvedimento si rende necessario in considerazione della consuetudine, in occasione del Capodanno, di accendere e sparare fuochi artificiali, mortaletti, petardi, in assenza delle prescritte autorizzazioni e purtroppo senza le opportune cautele, e soprattutto in considerazione del luogo dove si svolgono i festeggiamenti l’utilizzo di fuochi a altri oggetti pirotecnici può costituire un serio pericolo per l’incolumità delle persone, nonché provocare situazioni di panico e confusione, senza considerare il disagio per persone ed animali domestici. Stesso discorso per gli spray urticanti nell’ambito di manifestazioni pubbliche caratterizzate dalla presenza di un elevato numero di persone.

Nella stessa ordinanza si rivolgono due inviti ai cittadini: il primo a un uso responsabile degli articoli pirotecnici, adottando tutte le cautele e gli accorgimenti indispensabili a prevenire rischi per la propria e altrui incolumità; il secondo, a evitare l’uso dei “botti”e altro materiale pirotecnico nei luoghi di aggregazione o comunque affollati, in aree a rischio di propagazione degli incendi,in prossimità di luoghi di cura e di culto o comunque nelle vicinanze di edifici e aree a valenza storica archeologica, architettonica, naturalistica o ambientale.

ALCOL E DISTURBO DELLA QUIETE PUBBLICA - per assicurare un sereno Capodanno a tutti è stato previsto un piano straordinario che prevede il contrasto dell’abuso del consumo di sostanze alcoliche, l’abbandono su aree pubbliche del centro storico di contenitori in vetro e il rispetto della tranquillità e del riposo dei residenti spesso connesso proprio al consumo di alcol.

Per questi motivi l’ordinanza prevede limitatamente al centro storico di Assisi per gli addetti al commercio al minuto (alimentari, pasticcerie, gelaterie, enoteche, ecc) e per gli esercizi pubblici che somministrano alimenti e bevande (bar, ristoranti, pizzerie, tavole calde, osterie) il DIVIETO di vendita per asporto di bevande in contenitori in vetro e in contenitori metallici dalle ore 20 del 31.12.2019 alle ore 6 del 01.01.2020.

Dalle 22 sempre di domani, 31 dicembre e fino alle 6 del primo gennaio 2020, è stabilito il DIVIETO di detenere all’aperto e su aree pubbliche bevande in contenitori in vetro o in contenitori metallici e/o girovagare su strade, piazze e comunque su aree pubbliche del centro storico con detti contenitori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Comune di Perugia cerca personale: i profili richiesti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PerugiaToday è in caricamento