rotate-mobile
Cronaca

Assalto all'oro rosso, controlli a tappeto contro i furti di rame lungo le linee ferroviarie

Intensificati i controlli in tutta l'Umbria. Il bilancio del monitoraggio effettuato dalla polfer

Task force contro i predoni del rame lungo le linee ferroviarie. Controlli a tappeto tra Umbria, Marche e Abruzzo per sventare eventuali furti. Il bilancio è di 42 persone controllate, 18 ispezioni ai depositi di materiale ferroso, 17 servizi lungo linea e su strada con 14 pattuglie automontate dislocate lungo le tratte ferroviarie nelle zone più sensibili, 31 operatori impegnati.

 Sono stati effettuati controlli straordinari, nello specifico, in depositi di materiale ferroso, lungo le tratte ferroviarie e su strada, al fine di contrastare il fenomeno dei furti di rame e di altri materiali ferrosi in danno delle imprese ferroviarie e non solo. Il fenomeno, infatti, colpisce infrastrutture del settore dei trasporti, ma anche dell’energia e delle telecomunicazioni, provocando spesso l’interruzione di pubblici servizi come quello assicurato dai treni. L’obiettivo è quello di scoraggiare i singoli e le organizzazioni criminali attive nei furti di rame (e altri metalli), ma anche di individuare gli eventuali collegamenti tra i furti e la ricettazione di detti materiali destinati all’erogazione dei vari servizi gestiti dai soggetti pubblici o privati.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto all'oro rosso, controlli a tappeto contro i furti di rame lungo le linee ferroviarie

PerugiaToday è in caricamento