Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Amanda (Knox) torna sotto i riflettori negli Usa. Bordate contro Rudy e ai magistrati perugini

Amanda ancora una volta al centro delle luci dei media negli Usa. Torna ad accusare e a spiegare la sua versione sull'omicidio di Meredith

Amanda (Knox) è sempre Amanda. Passano gli anni, passano i gradi di giudizio, ma Amanda resta sempre al centro delle attenzioni. E soprattutto degli attacchi rivolti alla macchina della giustizia di casa nostra. Assolta, dopo 4 anni di carcere passata con l'accusa di aver ucciso in concorso con Raffaele Sollecito e Rudy Guede (l'unico alla fine condannato) la povera Meredith Kercher, la cui famiglia non ha ottenuto una giustizia completa. Amanda ancora una volta al centro delle luci dei media. Scarica Trump che aveva sempre creduto nella sua innocenza:  "Non è sembrata una difesa ma una sorta di bullismo, di arroganza da parte degli americani nei confronti degli italiani. Avrei preferito agisse con maggiore prudenza". 

E poi torna ad attaccare i magistrati perugini: "Sono stata molestata fisicamente e psicologicamente" "l’Italia riconosca che quello che ha fatto è sbagliato, ma sarei felice se venisse stabilito che ciò che è accaduto in quella stanza non era legale" riferito al suo primo interrogatorio senza avvocato. C'è spazio anche per il perugino Rudy Guede: "Non ce l’ho con lui, ma mi spaventa". Amanda resta fedele ad Amanda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amanda (Knox) torna sotto i riflettori negli Usa. Bordate contro Rudy e ai magistrati perugini

PerugiaToday è in caricamento