Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Spaccio, furti, prostituzione: Fontivegge al setaccio

Controlli anche nei parchi della città: il bilancio

Continuano i servizi di controllo del territorio, coordinati dalla Questura di Perugia, sia nelle zone del centro che della stazione ferroviaria di Perugia, finalizzati alla prevenzione e al contrasto di furti in abitazione e in generale verso gli episodi di microcriminalità, della prostituzione su strada e dei reati contro il patrimonio.

I controlli hanno riguardato principalmente la stazione Fontivegge e le zone limitrofe, con particolare attenzione a piazza del Bacio, via del Bellocchio, via Marsala, via del Macello, via Mario Angeloni e via Martiri dei Lager.

Nel corso dell’attività, sono stati effettuati anche dei controlli finalizzati a prevenire e reprimere il fenomeno della prostituzione in strada. In questo contesto, stata identificata una ragazza extracomunitaria che si aggirava nella zona verosimilmente per adescare dei clienti occasionali. Alla vista degli operatori, ha cercato di eludere il controllo cambiando strada ma è stata comunque raggiunta dagli agenti. La donna, pregiudicata, è risultata avere a proprio carico un rintraccio per notifica di un provvedimento ed è stata accompagnata in Questura per le attività di rito e per verificare la sua posizione sul territorio nazionale.

Gli agenti, inoltre, durante i controlli, hanno fermato un automobilista che, a seguito degli accertamenti, è risultato alla guida senza la prevista carta di circolazione. Per questo motivo, al conducente è stata contestata la sanzione amministrativa di 866 euro con fermo amministrativo del veicolo.

Durante l’attività sono stati identificate 38 persone e monitorati 14 veicoli. Importante è stato anche il controllo effettuato dal personale della Polizia Ferroviaria che, nel corso dei servizi sui passeggeri in transito, ha identificato 41 persone.

Per il weekend sono state intensificate anche le attività di monitoraggio dei parchi pubblici cittadini, delle aree verdi, dei luoghi di attrazione turistica e di aggregazione giovanile del capoluogo: dal Parco Chico Mendez a quello di Santa Sabina, dai Giardini del Frontone al Parco del Riccio di San Sisto e la zona del complesso residenziale Arcadia, dal Pincetto alla Pescaia, senza tralasciare la zona del Pian di Massiano, il parco interno di via del Macello e l’area giardini pubblici e campi da basket posti di fronte al complesso residenziale “Ottagono”.

Anche i Commissariati della provincia di Perugia hanno intensificato la presenza di equipaggi nelle aree verdi dei propri comprensori territoriali, in particolare nel parco di Largo Moneta a Spoleto, nel parco dei Canapè a Foligno, nel parco Alexander Langer a Città di Castello e nel Regina Margherita ad Assisi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio, furti, prostituzione: Fontivegge al setaccio
PerugiaToday è in caricamento