Università di Perugia, due nuovi corsi di laurea magistrale: Artificial Intelligence e Cybersecurity

La novità al Dipartimento di Informatica e Matematica, la presentazione al 16 luglio

Due nuove lauree magistrali all'Università degli Studi di Perugia. Il Dipartimento di Informatica e Matematica vara il curriculum in Artificial Intelligence e il curriculum in Cybersecurity. La presentazione sarà online giovedì 16 luglio, introdotta dal professor Milani, e vedrà la partecipazione del dottor Piero Poccianti, Presidente della Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale, il professor Daniele Porena delegato del Rettore per la digitalizzazione, il professor William Cheung della Hong Kong Baptist University con cui è attivo da anni un programma di scambio internazionale e un rappresentante dell’Ordine degli Ingegneri.

"In una società dominata dalle tecnologie dell’informazione  - spiega il professor Alfredo Milani, presidente del corso di laurea magistrale - l’Ateneo di Perugia arricchisce l’offerta formativa con due specifici curricula focalizzati sulle competenze e le professionalità informatiche necessarie ad affrontare le sfide tecnologiche del prossimo futuro: privacy e sicurezza informatica, applicazioni di intelligenza artificiale e sistemi per l’apprendimento automatico". E ancora: "I corsi dei nuovi indirizzi della Laurea Magistrale  - sottolinea Milani - saranno tenuti dai docenti del Dipartimento che hanno attiva da anni una solida attività progettuale e di ricerca di livello internazionale, nei settori dell’Intelligenza Artificiale e della Sicurezza Informatica". I laureati delle nuove magistrali "hanno accesso alla professione di Ingegnere dell’informazione. I corsi saranno tenuti in inglese per favorire l’internazionalizzazione e l’apertura agli studenti stranieri".

Il curriculum in Artificial Intelligence comprende corsi fondamentali sul ragionamento automatico, il machine learning, gli algoritmi evolutivi e adattivi. Lo specialista in intelligenza artificiale, sarà in grado di progettare e realizzare programmi intelligenti che apprendono direttamente dai dati e prendono decisioni, adattandosi automaticamente e continuamente agli obiettivi. Classici esempi sono le applicazioni all’ecommerce come i sistemi di raccomandazione di prodotti basati sui profili utente, o i sistemi di diagnostica medica, dove ad esempio, l’applicazione intelligente è di ausilio all'interpretazione di una radiografia o di una risonanza magnetica, o i sistemi per l’industria 4.0 dove, ad esempio, un'applicazione intelligente può supportare l’ottimizzazione dei controlli qualità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il curriculum in Cybersecurity risponde all’esigenza di formare un professionista in grado di creare e operare sistemi informatici sicuri secondo gli standard internazionali, e rispondere alla continua evoluzione delle tecnologie e dei rischi. In un momento storico il cui la privacy e la riservatezza dei dati sono cruciali, ed i cyberattack rappresentano un pericolo in grado di procurare reali danni economici sia alle piccole aziende che alle grandi realtà pubbliche e imprenditoriali, il professionista in cybersecurity sarà sempre più necessario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un borgo umbro tra i 20 paesi più belli d’Italia del 2020 scelti da Skyscanner

  • INVIATO CITTADINO Alle sei del mattino due giovanissimi dormono davanti alla vetrina di un negozio: chiamata la Polizia

  • "Aiutatemi", ragazzo trovato nella notte legato a un albero: indagano i carabinieri

  • Coronavirus in Umbria, la mappa al 14 settembre: tutti i dati comune per comune

  • Linea Verde Life fa tappa a Perugia ed elogia l’Antica Latteria di via Baglioni (le immagini)

  • Giovani coppie, single e famiglie con un solo genitore, dalla Regione quasi 4 milioni per l'acquisto della prima casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PerugiaToday è in caricamento